Costruzione

Promarina.lt non è più disponibile. Per favore prova marinetek.net invece.

Come costruire darsene e moli

A patto di avere ricevuto regolare autorizzazione a procedere, costruire un molo, una darsena o un piccolo porticciolo è una attività tutto sommato semplice, purché si abbia accesso ai giusti materiali e si seguano le istruzioni.

In più, cosa non secondaria, va considerato che i costi di tutta l'operazione possono essere molto elevati, sia che si proceda col fai-da-te sia che ci si rivolga a una ditta specializzata. Questo sito servirà in entrambi i casi: qui troverete una guida passo passo, ma verrete indirizzati anche verso i maestri del settore.

Costruire un molo

La prima operazione da fare è la scelta dei pali di fondazione: operazione sulla quale non è possibile risparmiare, perché da questi dipende la stabilità dell'intera costruzione. Si può optare per materiali diversi, da legno a cemento armato a metallo, considerando però attentamente il grado di usura al quale questi prodotti vanno incontro.

A seguire le intestazioni: sono le assi di legno che fisicamente collegano fra loro i pali. Infine toccherà alle traverse, che sono le parti del molo sul quale fisicamente si cammina: anche qui, fondamentale è non andare al risparmio.

Costruire una darsena

Va ribadito che darsene o porticcioli vanno costruiti nel rispetto della normativa vigente. Non sarebbe possibile altrimenti: si tratta di strutture che hanno un impatto sull'ambiente circostante.

Per la costruzione di un piccolo porticciolo è fondamentale l'accesso a macchinari specialistici per dragare il fondale e renderlo "a prova di imbarcazione", onde evitare che un natante si areni. La struttura è, per i suoi componenti, simile al molo. Semplicemente saranno diverse le proporzioni a seconda della superficie che si vorrà coprire e del numero di barche da ospitare.